"Grahams Harbour 1" di Jstuby at en.wikipedia - Opera propriaTransferred from en.wikipedia. Con licenza CC0 tramite Wikimedia Commons - https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Grahams_Harbour_1.JPG#/media/File:Grahams_Harbour_1.JPG

Bahamas: una vera vacanza!

Tutti invidiano le mie vacanze. Non questa volta.
Allora qui la situazione, dopo un mese, è la seguente:

a)     l’aria condizionata funziona e possiamo dormire nella nostra stanza, invece di quella degli ospiti;

b)     la jeep: manca ancora un pezzo, dicono la prossima settimana. Siamo da un mese senza jeep;

c)      il motorino. Manca un pezzo, la prossima settimana;

d)     i lavori di riparazione del muro sul mare e delle pareti della casa. Sono circa al 40%, la ditta è scomparsa, non si sa quando viene. Non rispondono al telefono, e senza jeep non posso cercarli per l’isola.

e)     il generatore. Pesante 3 quintali, con operazioni non comuni, siamo riusciti a metterlo sul mail boat oggi. Arriva lunedì a Nassau. Lì sapremo cosa accade. La stagione degli uragani si avvicina;

f)       il giardino, che Marco ha lasciato 5 mesi senza acqua, aveva l’orologio rotto. Sostituito l’orologio la settimana scorsa, abbiamo scoperto che la pompa non funziona. Oggi dovrebbe venire uno a riparare la pompa. Il figlio dovrebbe rimettere a posto il sistema a goccia, che è praticamente scompars0

g)     il pozzo. Marco si dimentica il tubo dell’acqua aperto, e per la terza volta ho pagato 900 euro. Ho allora chiamato una ditta a trivellare un pozzo, e da li prendere l’acqua per il giardino. Va notato che ho una cisterna di acqua piovana di 2.000 litri, ed un pozzo per l’acqua salmastra di 20m metri. L’impresa è venuta. Ha chiesto di disboscare un parte della proprietà, per 300 dollari. Poi è venuta, ed ha fatto un buco nel mezzo della strada, davanti alla porta del garage. Non ha trovato l’acqua e se ne è andata. Marco gli ha dato 700 dollari. Adesso pare che la prossima settimana tornino. Vedremo cosa succede. Intanto devo chiudere il buco.

h)    il giardino. Abbandonato durante cinque mesi (nei quali Marco prendeva 275 dollari al mese, più 30 dollari di benzina): non funzionava l’orologio, non c’era acqua, quindi il poverino non poteva lavorare. Ha chiamato quello che li ripara tre volte, e non veniva. 5 mesi per 30 giorni eguale 150 giorni. Tre chiamate fanno una ogni 5o giorni. Del giardino resta ben poco. Ora bisogna rimetterlo in piedi.

i)       il patio di ingresso. Andava dipinto, e Marco lo ha fatto in modo obbrobrioso. Ora bisognerebbe ripassare una mano, ed in un mese Marco non ne ha avuto la forza. Fa molto caldo. Intanto sono partiti 200 litri di pittura, e ne ho comprati altri 160 litri.

l)       la porta del garage. Il motore nuovo, portato dagli Stati Uniti con alti costi doganali, funziona. Ma secondo me la porta sforza molto, l’unico a San Salvador che li monta giura che no.

m)  non ho ancora toccato la barca, poiché sono sicuro che non funzionerà e non voglio mettere troppa carne al fuoco.

Ma comunque, in the bahames everything is better! The best small country of the world... e così via gli slogans cui i bahamiani credono ciecamente...
basterebbe l’arrivo di un cinese per lasciare senza lavoro, qui a San Salvador, almeno dieci persone...
Ecco il bilancio dopo 30 giorni.
Il problema è che questa è la situazione dell’isola. Io prima facevo molti lavori da me, e mi piaceva. Adesso ho la fiacca. E se cambio Marco con un altro sarà la stessa cosa. Qui sono tutti eguali.
La settimana scorsa, una coppia tedesca mi ha raccontato che tornati a casa, hanno trovato che il letto non era stato fatto. Hanno una domestica tre ore la mattina. La chiamano e le chiedono perché. E lei risponde... signora, non ho potuto c’era il gatto che dormiva sul letto...
Queste cose hanno smesso di divertirmi, e sto pensando di vendere tutto ed andarmene in un posto meno bello, ma dove faccia veramente le vacanze...

Stampa

Italian Media s.r.l. - via del Babuino 107, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso.