Re Filippo e la Regina Matilde dopo il giuramento di Filippo come nuovo sovrano belga. (foto di Michael Thaidigsmann - Wikimedia)

I guai della Royal Family Belga

Il regno dei Belgi
di Luisanna Tuti

“Ascolta i nostri cuori, ascolta come cantano, si sono innamorati...”

Così il cantante Adamo (ex minatore) esprimeva il suo amore verso la bellissima, allora ancora Principessa, Paola Ruffo di Calabria, andata in sposa ad Alberto II° dei Belgi.

Bella, ricca, viziata, corteggiata, purtroppo Paola mal sopportava la rigida etichetta di corte. Persino studiare la lingua fiamminga che, con il francese, era di rigore, fu per lei  un grande sacrificio, per lungo tempo rifiutato. Il popolo la chiamava “l'italienne” e, salita al trono dopo  l'amata Fabiola, moglie di Baldovino, fratello di Alberto, l'affascinante principessa non era riuscita a fare breccia nei cuori dei sudditi.

Subito dopo il matrimonio, avvenuto nel 1959, fu definita dalla stampa belga “un lampo di luce nelle nebbia della corte più austera d'Europa”, ma ben presto il suo amore verso la vita spensierata e la sua inquietudine, le valsero le antipatie di molta parte del popolo, peggiorate nel '69, quando fu respinta a San Pietro perché la minigonna che indossava era considerata  “indecente”.

Neanche la sua innocente simpatia verso Adamo, (che non nascose mai il suo amore), fu considerata benevolmente dai sudditi.

Di pari passo procedeva suo marito Alberto che, a quanto si dice, ebbe dalla sua amante storica (l'affascinante baronessa Sybille de Sélys de Longchamps) una figlia di nome  Delphine Boel, la quale, da anni sta lottando per ottenere dalla giustizia belga l'esame del DNA del re,  per il riconoscimento di paternità, (richiesta sempre respinta dai tribunali).

In un discorso di Natale, rivolto alla nazione, l'ex Re ha cercato di mettere a tacere le chiacchiere, evidenziando una lontana crisi coniugale, superata da tempo con la reciproca comprensione e l'amore, in realtà mai sopito. Il 21 luglio 2013, per motivi di salute suoi e di sua moglie Paola, il re Alberto ll° aveva  abdicato in favore di Filippo, suo primogenito, sposato con Mathilde d'Ukerm d'Acoz dalla quale ha avuto 4 figli: Elisabeth, Gabriel, Emmanuel, Eleonore.

Purtroppo ancora una volta la famiglia reale è stata sotto i riflettori, poiché il giornalista fiammingo  Thierry Debels, in un suo recente libro, afferma che  Re Filippo è affetto dalla “Sindrome di Asperger” (una leggera forma di autismo) che – afferma il giornalista -  “gli consente di vivere normalmente, a parte alcuni comportamenti un po' insoliti come quello di registrare sul suo  pc i titoli dei libri letti”. “Questo pettegolezzo – aggiunge Thierry – mi è stato riferito da un diplomatico molto vicino al re”.

Dopo aver tollerato  in precedenza il libro “Questioni reali”, in cui il giornalista Fréderic Deborsu ipotizzava che il suo matrimonio fosse una copertura per  nascondere le vere “tendenze particolari” che portavano Filippo a preferire la compagnia di uomini, aristocratici e non, il Re, ora vive serenamente con la sua meravigliosa famiglia, nel Castello di Laeken, pronto a sostenere qualunque altra insinuazione poiché, cosa potrebbero dire di peggio??..

 

Stampa

Italian Media s.r.l. - via del Babuino 107, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso.