Verde urbano (fonte foto Pixabay)

Il valore degli alberi per lo sviluppo delle città green

Viva le foreste urbane
di Luisanna Tuti

Dal 28 novembre al 1 dicembre a Mantova, (definita “la città più verde d'Italia” nella classifica dell'Ecosistema Urbano 2018 del Politecnico di Milano e dalla SISEF  - Società Italiana di Selvacoltura ed Ecologia Forestale), si è svolto il primo Forum Mondiale sulle Foreste Urbane:  quattro giorni di riflessione sul ruolo degli alberi per uno sviluppo green delle città.

Più di 400 esperti provenienti da 50 Paesi, con un comitato scientifico diretto dall'architetto urbanista Stefano Boeri e da Cecil Konijnendijk, professore dell'Università of British Colombia, hanno illustrato l'apporto benefico che offrono gli alberi, assorbendo circa il 40% dell'anidride carbonica globale.

“In questo momento in cui la città sono le maggiori responsabili dell'inquinamento atmosferico, creare superfici verdi e alberate all'interno degli spazi urbani, significa combattere il nemico nel suo principale campo di battaglia. La forestazione urbana è uno degli strumenti più efficaci per ridurre gli effetti catastrofici del cambiamento climatico, progettando un domani migliore per le generazioni future” -  ha dichiarato Boeri.

In realtà le città, occupano solo il 3% della superficie  mondiale,  ma emettono il 75% degli inquinanti e dei gas serra, che gli alberi potrebbero assorbire trasformando l'anidride carbonica in ossigeno. Questo servirebbe a  ridurre la temperatura atmosferica (con notevole risparmio di aria condizionata); a  limitare le inondazioni e l'inquinamento acustico.

Purificare l'aria significa anche combattere le malattie polmonari e i casi di asma così  ormai ampiamente diffusi in tutto il mondo.

Camminare per scoprire tante bellezze della natura, è il progetto proposto dall'ERSAF della Lombardia (Ente Regionale per i Servizi all' Agricoltura e alle Foreste) che, con lo slogan “Cambiare la natura delle città” , lo scorso anno ha organizzato  la seconda edizione di Cammina Foreste,   un trekking di 42 tappe attraverso 20 foreste regionali lombarde. L'adesione di moltissimi appassionati ha spinto l'Ente a realizzare anche passeggiate notturne tra i boschi, approfittando del silenzio e la tranquillità serale per combattere anche lo stress quotidiano.

 Letture, messe a dimora di nuove  piante, dibattiti,  spettacoli, vengono proposti ai partecipanti, soprattutto per promuovere sempre di più la conoscenza e la passione per la cultura del verde.

Giardini verticali, foreste verticali, set garden verticali, si stanno diffondendo sempre più nelle nostre città, dove gli architetti sono stimolati a proporre palazzi che sembrano veri boschi, per la gioia degli occhi e la salute dei cittadini.

Ci auguriamo che i futuri dottori forestali  e agronomi, trovino una maggiore sensibilità tra i giovani, di quanta fino ad ora è stata dimostrata da molti politici che hanno erroneamente considerato il verde  argomento di serie B!

Stampa

Italian Media s.r.l. - via del Babuino 107, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso.