Aretha Franklin at Madame Tussaud's New York, foto InSapphoWeTrust, Creative Commons

Il tributo a Aretha Franklin, la Regina del Soul

I Say a Little Prayer
di Massimo Predieri

Avevo 15 anni quando, durante le vacanze estive, venne a trovarci un compagno di classe con un disco appena uscito che aveva portato dalla Svizzera. Era “I Say a Little Prayer” interpretato da Aretha Franklin. Passavamo i pomeriggi ad ascoltare e riascoltare a tutto volume quel brano su un piccolo giradischi all’ultimo piano della casa dei miei genitori, al riparo dalle interferenze degli adulti. Da allora è rimasto per me una delle interpretazioni più straordinarie e commoventi della musica leggera e continua a emozionarmi ogni volta che lo risento.

La canzone fu scritta originalmente nel 1967 da Burt Bacharach e Hal David per la cantante Dionne Warwick, ma fu Aretha Franklin con la sua straordinaria interpretazione a renderla celebre in tutto il mondo, facendone una pietra miliare del soul. L’arrangiamento dell’incisione inizia con il giro armonico suonato dal pianoforte acustico accompagnato da un arpeggio di chitarra, dal basso e dalle percussioni, creando una coinvolgente atmosfera soul, anche grazie alla suggestiva progressione armonica che parte dal sesto grado minore per risolvere nella dominante maggiore. A questa introduzione segue il classico coretto di voci femminili, sul quale irrompe la straordinaria voce di Aretha Franklin, che ti fa venire la pelle d’oca, partendo dalle tonalità basse per arrivare allo straziante colore soul della sua inconfondibile voce, spinta fino al falsetto.

Il brano narra della vita di una ragazza che in tutte le azioni quotidiane, dal momento che si sveglia, a quando si trucca, si veste per uscire, e poi va al lavoro, pensa al suo amore e recita una piccola preghiera per lui.

Aretha Franklin ci ha lasciati il 16 agosto scorso e ci piace ricordarla con questo bellissimo e commovente brano: I Say a Little Prayer (for you), che rimarrà, come recita il refrain della canzone, sempre nel nostro cuore.

Stampa

Italian Media s.r.l. - via del Babuino 107, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso.