Fake news (foto di Pixel2013  - fonte Pixabay)

Report sul web, social media e fake news

Infosfera 2018
La Redazione

​Lo scorso 20 luglio è stato presentato  il report di ricerca Infosfera 2018 presso l’istituto universitario Suor Orsola Benincasa di Napoli.

 

Infosfera - Report dei risultati di ricerca 2018

L’Infosfera è un lavoro di ricerca con il fine ultimo di comprendere i criteri di scelta delle fonti di informazioni degli utenti italiani. A coordinare il progetto sono stati chiamati i docenti universitari Umberto Costantini ed Eugenio Iorio, quest’ultimo membro del comitato scientifico della Fondazione Italiani, partner del progetto di ricerca e da sempre particolarmente sensibile a queste tematiche,  tanto da essere coinvolto anche nell’edizione Infosfera 2016.

Il filosofo dell’informazione Luciano Floridi ha definito l’infosfera:«lo spazio semantico costituito dalla totalità dei documenti, degli agenti e delle loro operazioni». In questo caso specifico i documenti vanno identificati come i dati e le informazioni decodificate in formato semiotico; gli agenti sono un sistema che interagisce con un documento indipendente; e le operazioni sono le azioni eseguite dagli agenti.

I dati annoverati sul Report dei risultati di ricerca 2018 sono frutto di interviste dirette ad un campione di utenti che hanno dovuto rispondere a un questionario ad hoc, al fine di estrapolare il livello di credibilità, fiducia ed influenza delle fonti di informazione utilizzate e comprendere anche il ruolo dei social media nella vita degli individui.

A parte la completa dipendenza degli italiano dal web e le conseguenti patologine che ne derivano come insonnia, stati d’ansia, mal di testa, ecc.; dal report sono emerse diverse informazioni particolarmente preoccupanti, tra gli argomenti più scottanti: il calo repentino della credibilità dei social e l’inchiesta che vede più dell’82% degli italiani non in grado di riconoscere una fake news.

Maurizio Ferraris parlando dell’era della documedialità, fondata sulla rete e sui social media, ribadisce il ruolo delle fake news, affermando che queste non sono solo «bufale» ma «possono essere contestate facendo leva su quell’agire comunicativo fondato sulla razionalità e sulla verifica dei fatti, bensì sono l’emblema radicale di del grande adagio della postmodernità: “non ci sono fatti ma solo interpretazioni”». Dalla prefazione del manager didattico Natascia Villani presente sul report 2018, si sottolinea, anche, come nel cyberspazio sia radicata «quella confusione tra pubblico e privato che sembra essere il tratto distintivo della contemporaneità».

In conclusione, il commissario AGCOM, Mario Morcellini ha delineato come: «il quadro negativo emerso dal rapporto Infosfera lancia un forte allarme al quale possono e debbono rispondere le scuole e le università impegnandosi nella formazione di una coscienza critica nei giovani che sia più preparata al bombardamento mediatico a cui oggi si viene sottoposti in maniera indiscriminata e incontrollata».

Il Report dei risultati di ricerca Infosfera 2018 è scaricabile al seguente link: https://www.unisob.na.it/eventi/pdf/20180720.pdf

 

Stampa

Italian Media s.r.l. - via del Babuino 107, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso.