Scena tratta da Our Souls at Night (2017)

Al via la 74esima edizione della Mostra del cinema di Venezia

Venezia 2017: film e protagonisti
di Lorenza Rallo

Mancano poche ora al via dell'attesissima 74esima Mostra del cinema di Venezia, che anche quest'anno regalerà al grande pubblico tantissimi film sensazionali, ben 150 titoli in programma, e ospiti in arrivo da ogni parte del mondo.
Il lido di Venezia ospiterà la kermesse cinematografica più famosa a livello internazionale, dal 30 agosto al 9 settembre. Dieci giorni ricchi di eventi e di star che animeranno il magico red carpet veneziano.
Anche quest'anno sarà diretta da Alberto Barbera mentre a presentare la cerimonia di apertura e di chiusura della Mostra non sarà la solita madrina avvenente, bensì l'attore Alessandro Borghi, un padrino bello e affascinante e una delle novità più attese di questa 74esima edizione.
Nella Giuria della sezione ufficiale sarà presente Annette Bening in veste di presidente, mentre tra gli altri giurati compare anche l'attrice italiana Jasmine Trinca. Il regista Gianni Amelio sarà il presidente di Giuria della sezione Orizzonti e tra gli eventi speciali presenterà il suo ultimo film Casa d'altri, ispirato al terremoto di Amatrice.
Benoit Jacquot è stato chiamato a presiedere la giuria per il Premio Venezia Opera Prima Luigi De Laurentiis, mentre John Landis, oltre a presentare Making of Michael Jackson's Thriller, sarà il presidente della Giuria Venice Virtual Reality, tra i giurati della stessa sezione anche Ricky Tognazzi.

Come film di apertura è stato scelto Downsizing, una dark comedy tra fantascienza e satira sociale diretta da Alexander Payne e interpretata da Matt Damon. L'attore americano sarà anche il protagonista di Suburbicon, l'ultimo film di George Clooney, che ritorna a collaborare con i fratelli Cohen dopo il successo di Fratello, dove sei? Tra gli altri protagonisti anche Julienne Moore, attesa sul red carpet insieme al regista e al cast del film.

Tra i film in concorso scelti tanti titoli in arrivo da ogni parte del mondo come Mother! di Darren Aronofsky, The Shape of Water di Guillermo del Toro, L'insulte di Ziad Doueri, La villa di Robert Guèdiguian, Lean on Pete di Andrew Haigh, Mektoub, My Love:Canto Uno di Abdellatif Kechiche, Sandome No Satsujin di Kereeda Hirokazu, Jusqu'à la gard di Xavier Legrand, Foxtrot di Samuel Maoz, Tre manifesti a Ebbing, Missouri di Martin McDounagh, Ji Nian Hua di Vivian Qu, First Reformed di Paul Schrader, Sweet Country di Warwick Thornthon, Human Flow di Ai Weiwei e Ex Libris -  The New York Public Library di Frederick Wiseman.

Sono 4 i film italiani in concorso: Ammore e malavita dei Manetti Bros., Hannah di Andrea Pallaoro, Una famiglia di Sebastiano Riso e Ella e John di Paolo Virzì.

Tra le altre novità arriva al Lido anche la splendida coppia di A piedi nudi nel parco. Robert Reford e Jane Fonda sono stati chiamati per ritirare l'ambito Leone d'Oro alla carriera. Un'occasione ideale anche per lanciare il loro ultimo film che li vede protagonisti, Our Souls at Night di Ritesh Batra, presentato tra i film fuori concorso.

Sempre nella sezione Fuori concorso saranno presenti anche Vittoria e Abdul di Stephen Frears, premiato con il Premio Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker. Ma anche Diva! di Francesco Patierno, Il colore nascosto delle cose di Silvio Soldini, Zhuibu di John Woo e Outrage Coda di Takeshi Kitano, che sarà anche il film di chiusura della kermesse.
Tra gli altri premiati speciali anche il compositore Andrea Guerra, che riceverà il premio Soundtrack Stars.
Nella sezione Orizzonti compaiono: Napadid Shodan di Ali Asgari, Espéces menacées di Gilles Bourdos, The rape of Recy Taylor di Namcy Buirski, Caniba di Lucien Castaing-Taylor e Verena Paravel, Les Bienheureux di Sofia Djama, Marvin di Anne Fontaine, Invisible di Pablo Giorgelli, Ha ben dod di Tzahi Grad, Ha edut di Amichai Greenberg, Bedoune Tarikh di Bedoune Emza, Los versos del olvido di Alireza Khatami, La nuit où j'ai nagé di Damien Manivelle e Igarashi Kohe, Krieg di Rick Osterman, West of Sunshine di Jason Raftopoulos e Indir Trénu di Hafsteinn Gunnar Sigurdsson.
Tra i film italiani della sezione Orizzonti: Brutti e cattivi di Cosimo Gomez, Nico, 1988 di Susanna Nicchiarelli, Gatta Cenerentola di Alessandro Rak, Ivan Capiello, Marino Guarnieri e Dario Sansone e La vita in comune di Edoardo Winspeare.
Nella sezione Cinema nel giardino sarà presentata Suburra – La serie, che debutterà con i primi 2 episodi.
Tra gli altri eventi speciali anche la presentazione di Le legge del numero uno di Alessandro D'Alatri e Il tentato suicidio nell'adolescenza per la regia di Ermanno Olmi. Mentre tra le proiezioni speciali anche il film diretto dall'attore Claudio Santamaria, dal titolo The Millionairs. Tra i documentari anche Piazza Vittorio di Abel Ferrara.

Per i classici di Venezia, alcuni film che hanno fatto la storia del cinema come: Deserto rosso di Michelangelo Antonioni, Incontri ravvicinati del terzo tipo di Steven Spielberg, Due o tre cose che so di lei di Jean-Luc Godard, La donna scimmia di Marco Ferreri, Tutto in una notte di John Landis,Novecentodi Bernardo Bertolucci, Il sapore del riso al tè verde di Yasujiro Ozu e L'OEil du Malin di Claude Chabrol.
Un'edizione scoppiettante quella di quest'anno, ricca di tanti titoli e nomi importanti del panorama cinematografico internazionale, sarà molto arduo il compito della giuria.

Stampa

Italian Media s.r.l. - via del Babuino 107, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso.