Donald Trump and Ivanka Trump discussed a wide range of topics with Commander Whitson and her fellow astronaut, Colonel Jack Fischer (The White House)

Una boccata di gossip

Mi chiamo Ivanka Trump
di Luisanna Tuti

Penso che a nessuno sia sfuggito il fatto che il “vero figlio maschio” del Presidente degli Stati Uniti, si chiama Ivanka.
Bella, alta, bionda, longilinea, Ivanka, nata dal matrimonio con la sua prima moglie Ivana, è la prediletta di papà Donald.
Alla giornalista Barbara Walters che chiese a Tiffany (quarta figlia del Presidente, frutto del peccato commesso da Trump con l'allora sua amante Marla Maples, che diventò poi la sua seconda moglie), chi era il figlio preferito dal padre, rispose il figlio Donald jr facendo subito il nome di Ivanka.
L'affascinante signora Kushner (sposata con Jared Kushner, da cui ha avuto tre figli: Arabella, Joseph e Theodore) è infatti indicata - come scrive Vanity Fair - la “first lady” per procura. “Se non fosse mia figlia, le chiederei di uscire” suole ripetere il suo augusto padre. “Ma chi sei, Woody Allen?” gridò un giorno un giornalista infastidito.
Elegante, colta e molto glamour, la giovane ha sostenuto suo padre durante tutta la corsa alla Casa Bianca, rimediando anche ai vari scivoloni dell'incauto Donald. Quando il padre pronunciò le famose frasi sessiste, fu proprio lei a salire sul palco di Cleveland, rassicurando gli elettori che Mr. Trump in realtà premia sempre il talento delle donne che, all'interno dell'azienda di famiglia, raggiungono spesso ruoli di alto livello, con stipendi perfettamente uguali a quelli degli uomini.
In varie occasione, è stato osservato che Ivanka potrebbe oscurare il ruolo istituzionale della first lady Melania.
Attuale Vicepresidente della Trump Organization, Ivanka è il simbolo della moderna donna di successo. Laureata a pieni voti in Economia, riesce a conciliare (apparentemente senza alcuno sforzo) i suoi impegni politico-mondani, con quelli di moglie e di madre.
Nel 2007, ospite del “Letterman show”, a David che le faceva notare le affinità con suo padre (non ancora Presidente, almeno non degli Stati Uniti), rispose sorridendo orgogliosa: “Me lo dicono in molti, per il modo di parlare e muovere le mani. In realtà mi sto lentamente trasformando in lui”.
E' una donna sempre molto misurata, mai impulsiva, dando l'impressione di non dire mai veramente ciò che pensa, ma che pensa molto bene a ciò che deve dire.
Nel 1997 inizia la carriera di modella sfilando per Versace, Thierry Mugler, Marc Bouwer, raggiungendo immediatamente una fama mondiale.
Prima di entrare nell'azienda di famiglia ha creato una linea di scarpe, borse, abbigliamento e gioielli. Aprendo il suo primo negozio a New York con il marchio Ivanka Trump Collection, trasformato poi in Ivanka Trump.
L'eleganza stilistica di Ivanka Trump (molto vicina per la lunghezza degli abiti ad un'altra first lady: Brigitte Macron) la si deve a note firme dell'alta moda, soprattutto americane o, a volte, all'estro creativo della signora Kushner stessa che ama disegnare da sola i suoi abiti.
I cinque figli (Donald jr, 39 anni; Ivanka, 35; Eric, 32; Tiffany, 23; Barron William, 10), uniti ai nove nipoti, compongono la numerosa famiglia che ha accompagnato il Presidente sul palco della vittoria, mentre pronunciava la famosa frase: “I dimenticati di questo Paese, da oggi non lo saranno più...”.
Beh, l'augurio che gli facciamo è di non dimenticare almeno i nomi dei componenti della sua famiglia, al resto poi col tempo si vedrà…!

Stampa

Italian Media s.r.l. - via del Babuino 107, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso.