La parola della settimana

di Roberto Mostarda

La sensazione più forte che si avverte guardando alla tragicommedia dell’attuale situazione politica nazionale , è che siamo di fronte ad un diabolico e incredibile inganno. Ed è infatti questa la parola scelta.

Stampa

Leggi tutto...

La parola della settimana

di Roberto Mostarda

Il vocabolo garanzìa (più raro garenzìa, garantìa, garentìa) deriva dalla parola simile francese e ci appare subito come un omnibus, ossia come un termine la cui estensione nell’uso copre un’infinità di ambiti, di significati e di settori. 

Stampa

Leggi tutto...

La parola della settimana

di Roberto Mostarda

Il termine revanscismo con il quale si parla del programma, del movimento e più in generale di ogni atteggiamento nazionalistico tendente al recupero, in specie con progetti bellici, del territorio e del prestigio perduti in seguito ad una sconfitta in una guerra precedente. 

Stampa

Leggi tutto...

La parola della settimana

di Roberto Mostarda

La parola di questa settimana post pasquale sia proprio questa: sospetto. Un termine che vale sia come sostantivo che come aggettivo. Pensiamo a il sospetto di un comportamento non corretto e ad espressioni quel tipo mi sembra quanto meno sospetto.

 

Stampa

Leggi tutto...

La parola della settimana

di Roberto Mostarda

Simbolo è la parola di questa settimana: con essa si indica qualsiasi cosa (segno, gesto, oggetto, animale, persona), la cui percezione susciti un’idea diversa dal suo immediato aspetto sensibile.

Stampa

Leggi tutto...

La parola della settimana 

di Roberto Mostarda

Il vocabolo di questa settimana è in realtà un nome proprio che indica anche una serie di possibili significati: indicava un’antica divinità romana e al suo nome si connettono le parole latine per «porta» (ianua) e per passaggi coperti (ianus).

Stampa

Leggi tutto...

La parola della settimana

di Roberto Mostarda

Il vocabolo scelto questa settimana è manichèo che si rifà al nome del fondatore della dottrina del manicheismo, fondata da Mani e indica anche il seguace del manicheismo che l’essenza del concetto.

Stampa

Leggi tutto...

La parola della settimana

di Roberto Mostarda

Attendismo sostantivo di derivazione francese (attentisme), che indica l’atteggiamento, proprio degli attendisti, ossia del porsi in opportunistica attesa nella vita quotidiana.

Stampa

Leggi tutto...

La parola della settimana

di Roberto Mostarda

La parola, per così dire adatta a quel che avviene in questo momento nel paese a livello di governo e tra alleati di coalizione è tristemente soltanto una : ricatto.

Stampa

Leggi tutto...

La parola della settimana

di Roberto Mostarda

La parola analizzata questa settimana è dilazione, un termine dalle varie sfaccettature che intende sia comportamenti nei quali si compie un’azione e quelli nei quali non si agisce, ma anche la simulazione dell'azione.

Stampa

Leggi tutto...

La parola della settimana

di Roberto Mostarda

Nell’uso corrente, il vuoto indica lo spazio libero da corpi solidi o liquidi (ma non dall’aria). Una lunga e dotta disamina, non completa e non certo esaustiva per definire qualcosa che si qualifica per il riferimento alla negazione.

Stampa

Leggi tutto...

La parola della settimana

di Roberto Mostarda

Che cos'è un patto? La parola deriva dal latino pactum, a sua volta discendente dl verbo pacisci «patteggiare» che intende una convenzione, accordo fra due persone o fra due parti.

Stampa

Leggi tutto...

La parola della settimana

di Roberto Mostarda

La parola di questa settimana è intolleranza, cioè l’incapacità o impossibilità di sopportare e per converso l’attaccamento rigido alle proprie idee e convinzioni, per cui si cerca di impedirne la libera espressione.

Stampa

Leggi tutto...

La parola della settimana

di Roberto Mostarda

La parola della settimana è diplomazia, cioè  l’arte di trattare, per conto dello stato, affari di politica internazionale: l’insieme dei procedimenti attraverso i quali uno stato mantiene le normali relazioni con altri soggetti di diritto internazionale.

Stampa

Leggi tutto...

La parola della settimana

di Roberto Mostarda

Grazie al vice premier grillino, il termine gergale e cinematografico, supercazzola è entrato nel linguaggio politico.

Stampa

Leggi tutto...

La parola della settimana

di Roberto Mostarda

Questa settimana parliamo di sfida, cioè la provocazione  o l’atto che ha lo scopo di suscitare comunque una reazione da parte di altre persone, anche se negli anni il vocabolo ha assunto diverse declinazioni...

Stampa

Leggi tutto...

La parola della settimana

di Roberto Mostarda

Il vocabolo scelto questa settimana è farsa, di origine francese che significa grosso modo “riempimento”  e in origine indicò varî tipi di intervento popolaresco nelle cerimonie liturgiche e poi passò a significare un componimento teatrale comico.

Stampa

Leggi tutto...

La parola della settimana

di Roberto Mostarda

Secondo il dizionario, dal quale partiamo, il vocabolo fiducia indica un’aspettativa, formulata in condizioni di incertezza, di un comportamento favorevole messo in atto da individui, gruppi, istituzioni sociali o sistemi.

Stampa

Leggi tutto...

La parola della settimana

di Roberto Mostarda

Il vocabolo della settimana è sintesi, che in senso generale indica composizione, combinazione di parti o elementi che ha per scopo o per risultato di formare un tutto.

Stampa

Leggi tutto...

La parola della settimana

di Roberto Mostarda

La parola di questa settimana è rigore, sembra uscita dai romanzi dell’Ottocento, ma non perde il suo significato: quello del richiamo al rispetto di regole.

Stampa

Leggi tutto...

La parola della settimana

di Roberto Mostarda

Se ne fa un gran parlare, e non da oggi, e periodicamente il termine torna di gran voga per minacciare conseguenze o per irridere chi vuole punizioni o sanzioni. Parliamo, è quasi ovvio, di infrazione.

Stampa

Leggi tutto...

La parola della settimana

di Roberto Mostarda

La parola Incandidabilità nelle ultime ore è ritornata attuale per la pronuncia della Corte Europea dei diritti dell’uomo nei confronti del leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi.

Stampa

Leggi tutto...

La parola della settimana

di Roberto Mostarda

La parola della settimana è inceneritóre o anche termovalorizzatore, ossia, un impianto in cui avviene la distruzione, mediante combustione, generalmente di rifiuti solidi urbani o di fanghi industriali.

Stampa

Leggi tutto...

La parola della settimana

di Roberto Mostarda

Qual è il vero significato della parola informazione? Eppure in questo ultimo periodo sta assumendo un significato determinante per lo scontro politico in atto tra la maggioranza gialloverde e le altre forze politiche.

Stampa

Leggi tutto...

La parola della settimana

di Roberto Mostarda

Il termine prescrizione è legato alla vigenza o meno di un diritto, al rispetto o meno di un termine temporale e così via, nel nostro articolo ne verrà analizzata la declinazione giuridica intesa come  possibile estinzione di un diritto.

 

Stampa

Leggi tutto...

La parola della settimana

di Roberto Mostarda

La parola scelta questa settimana è acronimo, che non possiede un significato negativo, ma nell'uso comune rappresenta il vocabolo che risulta dalla pronuncia di una sigla.

Stampa

Leggi tutto...

La parola della settimana

di Roberto Mostarda

Tunnel: si tratta di una di quelle parole che appaiono e scompaiono nella dialettica e nella cronaca, un po’ come l’immagine che evocano.

Stampa

Leggi tutto...

La parola della settimana

di Roberto Mostarda

La parola presa in esame questa settimana è provocazione, che significa «invito alla lotta, sfida al combattimento o a un duello», anche «appello a un giudice superiore» secondo il diritto romano

Stampa

Leggi tutto...

La Parola della settimana

di Roberto Mostarda

La parola di questa settimana è Ponte, dopo la tragedia di Genova acquisisce un'accezione particolare, oltre ai consueti significati pratici e politici.

Stampa

Leggi tutto...

La parola della settimana

di Roberto Mostarda

La radice della parola azzardo viene dall’arabo az-zahr che indica il dado. Ossia l’oggetto stesso della sfida, dell’azzardo. Allo stesso tempo si intende con essa il rischio, il cimento, ossia fronteggiare e misurarsi con qualche cosa. 

Stampa

Leggi tutto...

Italian Media s.r.l. - via del Babuino 107, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso.