Elezioni amministrative 2016 – Elaborazione grafica Italiani

Le preferenze dei cittadini di Milano, Roma e Napoli

Amministrative 2016: cosa dicono i sondaggi in previsione del voto ufficiale
di Giulia Iani

Il Ministero dell'Interno non ha ancora comunicato le date ufficiali per le elezioni amministrative 2016. Le tornate elettorali si terranno in una data compresa tra il 15 aprile e il 15 giugno (anche se il giorno più papabile dovrebbe essere domenica 12 giugno). Ad andare alle urne saranno complessivamente 1.371 comuni.
Si voterà in 26 capoluoghi di provincia fra cui Roma, Milano, Bologna, Napoli e Torino. In alcune di queste città, che stanno vivendo situazioni del tutto diverse a livello politico, si stanno delineando scarti di preferenze di pochi punti fra i tre poli che si contendono la guida dei comuni (Partito Democratico, centro-destra e Movimento 5 Stelle).
Un sondaggio svolto per Huffington Post da ScenariPolitici-Winpoll vede come preferito a Roma Roberto Giachetti, candidato sindaco Pd. Il deputato, che ha ottenuto il 26,6% dei consensi, supera di poco il 25% di preferenze conseguito da Virginia Raggi, candidata del Movimento 5 Stelle. Al terzo posto, a quasi 10 punti di distanza, registra il 17,7% di consenso la candidata di Fratelli d'Italia e Lega Nord, Giorgia Meloni.
Decisamente deboli le candidature di Guido Bertolaso, ex capo della protezione civile sostenuto da Silvio Berlusconi (10,5%), Alfio Marchini, che si dichiara “libero dai partiti” (8,9%) e Stefano Fassina, esponente di Sinistra Italiana (6,4%).
Corsa a tre anche nel capoluogo lombardo. A Milano si sfideranno il candidato 5 Stelle Gianluca Corrado (succeduto dopo la rinuncia, che ha scatenato non poche polemiche, da parte di Patrizia Bedori), il simbolo del centro-destra Stefano Parisi (che mette d’accordo FI e Lega) e il candidato Pd Beppe Sala (il leader con alle spalle una brillante carriera in Pirelli e Telecom e una direzione generale del Comune con Letizia Moratti). Gli ultimi sondaggi svelano come Sala, in vetta alla classifica con il 41%, sia immediatamente seguito da Parisi con il 36,5%. Il ruolo dell’avvocato 5 Stelle sembra invece marginale nella corsa milanese.
Le elezioni comunali a Napoli vedono al primo posto delle preferenze l’attuale sindaco Luigi de Magistris (in vantaggio con il 32%), che ha annunciato nuovamente la sua candidatura per Palazzo San Giacomo.  Segue con il 28% di voti l’industriale Gianni Lettieri per il centro-destra. Situazione di parità tra la deputata Pd Valeria Valente e il candidato brianzolo 5 Stelle, Matteo Brambilla (entrambi fermi al 19%).
Le tanto attese consultazioni che decideranno il futuro di molte città italiane, sembrano suscitare numerosi dispute e polemiche. Nell’era del web 2.0 i fautori del dibattito politico hanno trovato una vera e propria piazza di discussione telematica dove poter interagire con il mondo della politica. Si tratta dell’applicazione “Elezioni 2016”, un’agorà dove poter seguire e interagire con gli eventi elettorali e i programmi televisivi politici. Come riporta il sito iTunes, tramite questa app è possibile partecipare agli applausi o fischi, vedere tutti i social di ciascun politico in una sola app, votare ed esprimere il tuo giudizio, compilare pagelle. È possibile vedere per ogni politico l’indice di gradimento istantaneo, seguire i tweet dei personaggi e dell'evento tramite l’hashtag ufficiale (che l'applicazione riconosce automaticamente).

Stampa

Italian Media s.r.l. - via del Babuino 107, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso.