Libri: la recensione breve di Valerio Calzolaio

Il giovin signore
Copertina de “Il giovin signore” di Gianni Clerici. Baldini & Castoldi editore

Autore:
Gianni Clerici
Titolo:
Il giovin signore
Editore:
Baldini & Castoldi
Pagine: 285
Prezzo: 15,00 €

Avrete sicuramente letto almeno uno delle migliaia dei suoi pezzi di tennis, se siete molto vecchi sulla Gazzetta (1951-54), diversamente giovani (come me) sul Giorno (1956-88), contemporanei sulla Repubblica (dal 1988 a domani). O ascoltato una delle mitiche premiate centinaia di telecronache con Tommasi su Sky (oltre un decennio fino al 2011). O letto uno dei suoi libri e romanzi. Il colto divagatore tennista Gianni Clerici (Como, 1930) è un grande scrittore, di quantità e qualità, di sport e di vita. In “Il giovin signore” narra in terza di un alter ego golfista, figlio d’arte fatuo ed egoista, disincantato ed elegante, al tempo del servizio militare e poi dei successi come imprenditore europeo, pater familias cavaliere del lavoro. La prima edizione era del 1997.

v.c.

Stampa

Italian Media s.r.l. - via del Babuino 107, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso.