Libri: la recensione breve di Valerio Calzolaio

L’altro lato del mondo

Autore: Mia Couto
Editore: Sellerio
Pagine: 287
Prezzo: € 16
Traduz.:
Vincenzo Barca
2015

Copertina de "L'altro lato del mondo” di Mia Couto. Sellerio editore

Un decennio a Jerusalém, Africa profonda. Muore sua moglie Dordalma e Silvestre Vitalício si ritira con i due figli Ntunzi e Mwanito, l’amico domestico Zacaria Kalash e la giumenta Jezibela nel cuore di un parco safari abbandonato, dicendo addio a tutto e tutti, lo zio Aproximado al portone d’ingresso della riserva, una lontananza di ore e di belve feroci. È Mwanito a raccontarlo, totalmente isolato, il fratello gli ha segretamente insegnato a leggere e scrivere. A 11 anni al piccolo appare lì Marta, portoghese bianca alta, vestita come un uomo, sarà una svolta. Nuova grande prova del 60enne mozambicano Mia Couto, “L’altro lato del mondo”, biologo poeta scrittore (e mite intellettuale che conobbi nel 1995, “osservando” per l’ONU le prime elezioni dopo la guerra civile).

v.c.

Stampa

Italian Media s.r.l. - via del Babuino 107, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso.