Libri: la recensione breve di Valerio Calzolaio

Racconto dalla spiaggia del tempo
Copertina: Racconto dalla spiaggia del tempo

Autore:
Henning Mankell

Titolo:
Racconto dalla spiaggia del tempo

Uscita 2018 (orig., 1998)

Editore:

Marsilio
Pagine: 234

Genere: Romanzo
Prezzo: 18 € 
Traduzione:

Alessandra Albertari,

Giulia Pillon,

Alessandra Scali

Acquista su Amazon

Africa. 1972-1998. Per decenni il grande scrittore svedese Henning Mankell (1948-2015) ha vissuto sei mesi l’anno in Africa, in particolare in Mozambico. Giunto a 50 anni decide di riprendere appunti e storie raccolti per un testo iniziato già all’arrivo. Confessa che 25 anni di spedizioni fisiche e mentali gli hanno seriamente mostrato che tutti gli uomini sono imparentati tra loro: il colore della pelle, le lingue, i modi di pregare gli dèi o di preparare la colazione, di considerare la stupidità o di creare arte, di lavare i vestiti o seppellire i morti, sono distinzioni che non potranno mai metterlo in ombra. Ci guida in prima persona fra passato e presente, usando Felisberto, un vecchio narratore sulle sponde del fiume Umbeluzi cha nasce nello Swaziland e sbocca vicino Maputo, storie e memorie del bellissimo “Racconto dalla spiaggia del tempo” di cui facciamo tutti parte: la grande epopea dell’uomo su se stesso e del suo (nostro) continuo arenarsi come i relitti di un naufragio.

 

v.c.

 

Stampa

Italian Media s.r.l. - via del Babuino 107, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso.