"Roma, Piazza di Pietra - Tempio di Adriano" di Lalupa - Opera propria. Con licenza Pubblico dominio tramite Wikimedia Commons.

Presentato alla stampa

L’International Symposium on Climate Change
di Consiglia Maciariello

Il Tempio di Adriano a Roma ospiterà nei giorni dal 27 al 30 di maggio prossimi un importante evento legato ai cambiamenti climatici, organizzato dalla Fondazione italiani e dal New Policy Forum.
Quest’ultimo, noto anche come Gorbachev Forum, dal nome del premio Nobel per la pace 1990, Michail Sergeevič Gorbačëv, è una associazione senza scopo di lucro che ha come finalità la creazione di un dibattito aperto, non ideologico, per la ricerca di soluzioni a vantaggio del pianeta ed a beneficio di ogni civilizzazione, cultura e religione.
La Fondazione Italiani, organizzazione senza scopo di lucro, riconosciuta, è prevalentemente orientata alla promozione della cultura. Si è già occupata di ambiente, in collaborazione con l’ANTA, Associazione Nazionale per la Tutela dell’Ambiente.
Dopo la XX Conferenza delle Parti della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (Lima, Perù dicembre 2014), il prossimo appuntamento mondiale è fissato a Parigi per il dicembre 2015. Ma prima di quella data, nel prossimo mese di settembre, l’Assemblea Generale dell’ONU stabilirà i nuovi obiettivi di crescita sostenibile del Millennio.
Tra gli obiettivi che si prefigge l’International Symposium on Climate Change nei tre giorni di dibattito, quindi, vi sono sia quello di sensibilizzare l’opinione pubblica, sia quello di incidere su alcuni punti dell’Agenda, ricercando intorno alle proposte che saranno formulate il consenso dei partecipanti. L'iniziativa, presentata in conferenza stampa il 14 maggio, nella sede della Stampa estera a Roma, "esaminerà gli elementi chiave per una strategia di intervento forte ed urgente". Angelo Schiano presidente della Fondazione Italiani ha ricordato: "Roma tra Kyoto e Parigi è per far parlare gli esperti fuori dai loro obblighi istituzionali e uscire dal Symposium con un documento firmato da tutti da portare a Parigi". Dal canto suo, Giulietto Chiesa, in rappresentanza del New Policy Forum ha ribadito: "Questa è un'occasione per far si che la politica comprenda che siamo tutti di fronte ad un appuntamento inderogabile. Bisogna ridurre drasticamente le emissioni dei gas effetto serra non semplicemente limitarle”.
La presidenza sarà affidata a Martin Lees, ex Segretario Generale del Club di Roma, think tank fondato nel 1968 dall’Accademia dei Lincei, ed attualmente consulente di diversi stati.
E’ prevista la partecipazione al Symposium dal 27 al 29 maggio anche del premio Nobel Gorbachev.

Stampa

Italian Media s.r.l. - via del Babuino 107, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso.