Tunisi: feroce attentato
la Redazione

Mentre chiudevamo questo numero di “italiani” abbiamo appreso dai dispacci di agenzia dell’attentato al museo archeologico del Bardo di Tunisi, rivendicato dai miliziani dello Stato Islamico Indipendente, attraverso il social Twitter.
L’attentato è costato la vita (ancora approssimativi i dati) a 22 persone, tra cui polacchi, tedeschi, spagnoli ed italiani.
Due gli attentatori, morti negli scontri con le forze dell’ordine, che avrebbero ripiegato sulla cattura di ostaggi nel museo, mentre il primo obiettivo sarebbe stato il palazzo del Parlamento tunisino.
Molti altri turisti italiani sarebbero stati messi in salvo dalle forze di polizia.
Il giorno 17 marzo un leader dell’organizzazione Ansar Chariâa, Ouanes Fékih, aveva indirizzato un messaggio ai jihadisti invitandoli a pazientare perché “i prossimi giorni saranno pieni di avvenimenti”.

Stampa

Italian Media s.r.l. - via del Babuino 107, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso.