Foto di StartupStockPhotos. [Brainstorming tra stagisti della Silicon Valley (https://pixabay.com/it/avvio-start-up-notebook-creativo-593304/)]. Attraverso Pixabay.com

Fino a 10mila dollari al mese per uno stagista

Silicon Valley: stipendi record
di Francesco Curci

Che un impiego presso una delle tante aziende della Silicon Valley fosse remunerativo, forse lo si poteva anche immaginare; ma che lo fosse anche per un semplice stagista, no. Eppure i dati pubblicati da Rodney Folz, giovane studente dell’università di Berkeley alle dipendenze di Yelp per 7300 dollari al mese, sembrerebbero confermarlo. Mediante un test in forma anonima sottoposto agli utenti, Folz ha chiesto di indicare nel dettaglio la paga e il tipo di lavoro svolto, rendendo noto che i salari degli stagisti del centro tecnologico californiano oscillano fra un minimo di 6mila ed un massimo di 10mila dollari al mese. Cifre da capogiro che farebbero sobbalzare dalle poltrone persino i nostri parlamentari.
Nella lunga lista di aziende della Valley pubblicata su Twitter compaiono colossi come Apple, Google, Facebook, Snapchat. A dominare la classifica, Two Sigma, che riconosce ai suoi tirocinanti fino a 10,4mila dollari al mese, a cui vanno poi ad aggiungersi 5mila dollari di benefit ed altri 5mila per una eventuale relocation; mentre scendono a 9mila i compensi di Pinterest, a fronte dei 7mila dollari mensili di Microsoft e Oracle. A chiudere la top ten è Amazon con un valore variabile tra i 1500 e i 7500 dollari.
Il lavoro degli stagisti richiede ore di progettazione e sviluppo di software, impegno non superiore, insomma, a quello richiesto ad uno stagista italiano che, di contro, però non percepisce più di 400€ al mese.
I risultati del test, infatti, sono stati subito ritwittati e condivisi dagli utenti facendo, nell’arco di poche ore, il giro del web e alimentando un acceso dibattito proprio tra gli stagisti italiani, indignati per le elevatissime disparità di compensi riconosciuti.
Che sia una questione di maggiore preparazione dei tirocinanti americani rispetto agli italiani? Non possiamo dirlo con certezza. Sta di fatto che nelle aziende della Silicon presenti nella lista di Folz, il numero di stagisti italiani laureati nel nostro paese e trasferitisi all’estero è estremamente limitato; il motivo, secondo molti, è legato alla scarsa esperienza sul campo che le università italiane predispongono per i propri ingegneri.

Stampa

Italian Media s.r.l. - via del Babuino 107, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso.