Narratè. Foto di Clio Morichini

Narratè - Dissetare la mente viaggiando!
di Giuseppe Bellavia

L’orologio batte le 5 o’clock e la teiera fischia, è l’ora della lettura.
Pur non essendo avvezzi al rituale britannico, anche gli Italiani sono sempre più attratti dalla cultura del tè e sempre meno dalla lettura. Per invertire quest’ultimo trend, una start up tutta italiana propone una formula unica che lega (anche materialmente) un libricino ad una bustina di una particolare miscela di tè e spezie. Ad oggi i libri raccontano storie legate alle principali città italiane, partendo da Milano, ed EXPO. Il tempo di lettura è di 5 minuti, esattamente lo stesso periodo di infusione del blend incrociato per raccontare la città attraverso altri sensi. Milano sarà tè nero, cannella e zafferano; EXPO invece tè nero, rooibos (africano), cioccolato (americano), cannella (australiana), cardamomo (asiatico) e vaniglia (europea).
L’attenzione per i componenti del prodotto è elevatissima e le materie prime sono accuratamente selezionate: miscele secche di elevata qualità (scelte dai tea sommelier di Elite Tea in Ucraina) ed utilizzo di ingredienti distintivi del territorio descritto nel libro.
Anche la narrativa è soggetta ad un’attenta selezione, mescolando, con il metodo dello storytelling, informazioni utili sulla città descritta e sui componenti della miscela. Il risultato: accrescere la conoscenza e la consapevolezza, legando la mente, che altrimenti vagherebbe in balia dei pensieri associativi, alla lettura. Dissetando così spirito e corpo.
Il concept viene definito dagli autori come food souvenir culturale. Certamente creativo ed originale, è stato vincitore della Creative Business Cup 2015 italiana e rappresenterà l’Italia alla finale europea di Copenaghen fra start up dell’ingegno.
Naturalmente, per le intrinseche caratteristiche, il prodotto si presta a divenire un simpatico ambasciatore di città ed eventi in varie lingue. L’attenzione destata nel mondo “letterario” è comprovata dal crescente volume degli ordini fatti dal sistema bibliotecario milanese,  Touring Club e Skira. Nel futuro, il progetto in espansione, coinvolgerà altre città nel mondo tra cui Londra, Parigi e Tokyo, tutte sorseggiabili in acqua calda.

Stampa

Italian Media s.r.l. - via del Babuino 107, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso.