Libri: la recensione di Valerio Calzolaio

Spacenoir

 Copertina: Spacenoir

Autore:
A.Lavadori e M.Cicarè 
Titolo:
Spacenoir
Editore:
Edizioni di (Grifo)
Uscita 2017

Pagine: Pag. 127
Genere: Graphic Novel Fantascienza
Prezzo: euro 25,00

Spazio. Circa nel 2100. Luna Schauberger è nata il 13 luglio 2079 e ha un antenato illustre: l’ austriaco Viktor Schauberger (Alland, 30 giugno 1885 – 25 settembre 1958), naturalista eccentrico e inventore illuminato, uno dei pochi teorici dell'implosione, ovvero di teorie basate su vortici fluidici e movimenti nella natura; costruì attuatori per aerei, navi, turbine silenziose, tubi auto-pulenti e attrezzature per la pulizia e la cosiddetta "raffinatezza" di acqua per creare acqua di sorgente, da utilizzare come rimedio; trascorse gli ultimi mesi di vita negli Stati Uniti in Texas, dove le sue idee rischiavano di essere sfruttate in chiave capitalistica e bellica; decise allora di tornare in patria col figlio, dovendo però firmare carte che lo obbligavano a lasciare ai committenti americani tutti i suoi progetti e lavori; soggiornò qualche giorno a Linz e morì pochi giorni dopo. Luna già a 8 anni era entrata a far parte dell’associazione Mensa (fondata a Oxford nel 1946) grazie all’altissimo quoziente d’intelligenza; si era laureata a 16 grazie alla grande passione per la fisica; a 19 anni cominciò a lavorare presso i laboratori Firstdyne Industries, locali immensi, hi-tech sofisticato, risorse inimmaginabili. C’era grande intesa con Paul Laszlo, scrupoloso collega e rassicurante amante, ma il test sul suo progetto sperimentale stranamente non andò bene: Paul morto, prototipo distrutto, test fallito, ma, sorprendentemente, i padroni sembrarono proprio contenti e le rinnovarono il contratto. Non ci capisce più nulla, c’è qualcosa sotto (la materia oscura), deve fuggire. Ora vaga fra gli asteroidi, ma qualcuno la vuole morta.

L’ottimo sceneggiatore Alberto Lavoradori (Mestre, 1965) e l’ottimo illustratore Mauro Cicarè (Macerata, 1957) collaborano insieme per la prima volta. E con notevole efficacia. Una narrazione grafica è più un film che un romanzo. C’è una trama, incipit sviluppo intrecci epilogo. Ma non sono tanto le frasi a trasmetterci senso. Contano molto la “visione” del testo, inquadrature colori sfumature, la struttura delle pagine, con più o meno fumetti, con tavole più o meno larghe e lunghe, l’atmosfera dello scritto, comunque poco, allusioni rimandi vignette (anche dei suoni). Entrambi gli autori conoscono bene entrambi i mestieri narranti, sia scrivere che disegnare; si cimentano meritoriamente con un genere in voga da una cinquantina d’anni. Lavoradori vive nella campagna veneta ed è noto anche per l’originale Paperinik. Cicarè vive sulla costa marchigiana ed è noto anche per le splendide mostre. Si stimavano a distanza, non si erano mai visti prima. Cicarè ha contattato l’altro per una storia comune di fantascienza “senza grandi effetti speciali”, Lavoradori ha proposto titolo (due parole di lingue diverse che suonano benissimo, senza trattino) e l’abbozzo di storia. Cicarè ha iniziato a preparare la grafica, Lavoradori ha adattato i testi, Cicarè ha preparato le tavole (cinque mesi di intenso lavoro per 100 pagine da incorniciare), ci hanno lavorato insieme e ne è venuto fuori un ricco affascinante fumetto di noir science fiction (fantascienza retrò). Si alternano (in dieci “capitoli”) il presente con colori ad acquarello e il passato (recente) con effetto flou di grigi-neri-viola-bluastri. Si viaggia in un presente-futuro, incontrando personalità oscure e pericolose; in navicella, attraverso Spacenoir per raggiungere la cintura di Belt fra le orbite di Marte e Giove, con scali su una fascia di asteroidi (Deimos, Pallade, Belt), poi a Cerere; si passeggia a Earcity e Crecity nella materia non osservabile perché “oscura”. Colonna sonora (implicita) dei Massive Attack (“Mezzanine”).

v.c.

Stampa

Italian Media s.r.l. - via del Babuino 107, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso.