Pinocchio aux crayons de couleur (particolare), Annette Messager 2016, foto di Massimo Predieri

All’Accademia di Francia una delle artiste contemporanee più note

Annette Messager a Roma
di Massimo Predieri


Si è inaugurata il 9 febbraio scorso all’Accademia di Francia nella Villa Medici a Roma la mostra personale di una delle artiste francesi più anticonformiste sulla scena internazionale contemporanea, Annette Messager, vincitrice del Leone d’Oro a Venezia nel 2005. Le opere in mostra sono realizzazioni dell’ultimo decennio e illustrano in modo significativo la creatività esuberante, poetica, triviale e gioiosa dell’artista.
La sua opera ibrida mescola pittura, ricamo, scultura, collage e scrittura, ed è stata oggetto di grandi mostre al MoMA di New York, al Centre Pompidou di Parigi e alla Biennale di Venezia. I soggetti fanno riferimento al quotidiano delle donne, di cui Annette Messager esplora le “rivolte, le paure e i fantasmi con frammenti di tessuto, matite colorate, immagini adulterate, un mix di orribili mostri che si ergono su aste d’acciaio, bambole e pupazzi incappucciati”.
L’ultima sala dello spazio espositivo ci accoglie con un paesaggio di cuscini tubolari, i cosiddetti traversins. Sono tappezzati con la classica stoffa a righe che si usava per i materassi. In mezzo a questo intimo nido domestico, una serie di pupazzi abietti e mostruosi giocano sbucando dalle pieghe dei cuscini. Anche se si intravedono delle narrazioni, esse sono private, come una camera da letto chiusa, e il visitatore è preso da un senso di imbarazzo voyeuristico.
“Trasformare” spiega l’artista “per me è come giocare. Ma giocare seriamente, come fanno i bambini. E mi considero una bambina molto antica”. Con queste parole, Annette Messager ci introduce nel suo mondo in bilico tra familiare e perturbante, fra sogno e incubo, fatto di tessuti, matite colorate, immagini manipolate, bambole di pelouche e animali.
La personale di Annette Messager è aperta fino al 23 aprile ed è una buona occasione per visitare il grande parco terrazzato della Villa Medici, sede dell’Accademia di Francia.

Galleria Fotografica

Pinocchio aux crayons de couleur (particolare), Annette Messager 2016, foto di Massimo Predieri Villa Medici Giardino, foto di Massimo Predieri Pantins PQ, Annette Messager 2016, foto di Massimo Predieri Gants triangle, Annette Messager 2016, foto di Massimo Predieri Histoire des travesins, Annette Messager 2004 2005, foto di Massimo Predieri Eux et nous nous et eux, Annette Messager 2000, foto di Massimo Predieri Eux et nous nous et eux, Annette Messager 2000, foto di Massimo Predieri Balthuterus, Annette Messager 2016, foto di Massimo Predieri Eux et nous nous et eux, Annette Messager 2000, foto di Massimo Predieri

Stampa

Italian Media s.r.l. - via del Babuino 107, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso.