Libri: la recensione di Valerio Calzolaio

L’altro capo del filo
Copertina: L'altro capo del filo – Andrea Camilleri – Sellerio

Autore:
Andrea Camilleri
Titolo:
L’altro capo del filo
Editore: Sellerio
Uscita: 2016
Pagine: 320
Genere: Giallo
Prezzo: 14,00€

Vigata (Montelusa). Inizio primavera. Livia ha trascorso qualche giorno da Salvo. Appena arrivata lo informa che gli ha preso appuntamento dalla sarta perché ha promesso ai due amici Giovanna e Stefano che di lì a qualche settimana avrebbero festeggiato insieme a Udine il loro anniversario di 25 anni di matrimonio, quando si rinnova il giuramento. Il commissario Montalbano avrebbe di che non dormirci la notte se solo potesse andarci, a letto! Ogni notte, con qualsiasi condizione di tempo, anche i poliziotti devono dare una mano in porto per gestire gli sbarchi: quelli che sono sopravvissuti al deserto, alle angherie, alla traversata arrivano sulle coste meridionali della Sicilia; si tratta ogni volta di decine o centinaia di uomini, donne, bambini, vecchi. La mobilitazione delle istituzioni e dei volontari è a tempo pieno, serve tutto, dall’interprete al medico. Il questore lo chiama perché risulta scomparso un migrante 15enne, c’è l’allarme sicurezza, sarà certo un terrorista; invece all’alba Salvo e Livia ne trovano il cadavere sulle onde davanti la spiaggia di fronte casa loro. Ci sono anche due scafisti che violentano una ragazza sul barcone. Salvo fa bene il suo mestiere. Quando Livia riparte, lui dalla sarta ci va: è una bellissima donna poco più che quarantenne, Elena Biasini, bionda accogliente serena allegra, trasferitasi lì dopo essere rimasta vedova giovanissima di un vigatese perché molto legata alla cognata, la adorano tutti. Gli fa conoscere le stoffe, prendono le misure, gli consiglia un tessuto adatto, poi fanno una prova in vista della prima del vestito completo. Qualche sera dopo la trovano morta, 22 colpi di forbice, nessuno sul petto. E inizia un’altra storia gialla.
Il centesimo di Andrea Calogero Camilleri (Porto Empedocle, Agrigento, 1925), wow! La trama gialla si inserisce nel contesto noir delle rotte cangianti dei migranti, dei drammi sociali che ne sono all’origine e che li accompagnano nel percorso, una descrizione empatica e solidale, una riflessione esplicita (del protagonista) e implicita (i fatti), efficaci almeno quanto due saggi sulla libertà di migrare. Grazie Camilleri! Che, come sempre, narra in terza fissa su Salvo, opere pensieri sogni mangiate, una partitura musicale in capitoli ritmati dall’argot vigato-camillerese, ora dettato a Valentina Alferj (occhio, orecchio e contrappunto immediato del metodico grandissimo autore). Il commissario va assolutamente invidiato per Enzo e Adelina, più che per il successo con l’altro sesso (non a caso continua a stare con Livia). Va a pranzo all’ottima trattoria del primo (la moglie in cucina, passeggiata sul molo a seguire), a cena trova le leccornie preparate dalla seconda. Quando si mangia non si parla di lavoro. È proprio una goduria. In ordine cronologico prima l’uno poi l’altra. Zuppa dei migranti; spaghetti e vongole: cannicciola e trigli al sali; pasta di tò mogliere e virdurina sconnita; pasta con la buttarica e trigghi fritti ca cipudda; purpiteddri e gammari fritti; ‘nsalata di mari e residuati di pisci (da liccarisi le dita). Pasta ‘ncasciata; baccalà co i passuluna; sarde marinate con oglio e aranci; timballo di riso; sfincioni con la carni; sartù di riso con pisci; pitaggio di favi, piseddri e cacoccioli. Buon vino di accompagno. Una dieta settimanale per non morir mai. Canticchia i Beatles, ascolta Bach in chiesa.

v.c.

Rotte migranti
www.corriere.it/foto-gallery/la-lettura/libri/16_maggio_20/andrea-camilleri-cento-copertine-romanzi-racconti-giallo-montalbano-efb50e60-1e90-11e6-8034-19f857d4e6ef.shtml

Stampa

Italian Media s.r.l. - via del Babuino 107, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso.