Giovanni Scifoni incontra gli studenti di RomaTre, foto di Francesco Curci.

Il noto attore si racconta in un’intervista esclusiva.

Giovanni Scifoni: «Il miglior consiglio? Non chiedere consigli.»
di Francesco Curci

Giovanni Scifoni ha esordito come attore di teatro, poi è passato al grande schermo nel film “La meglio gioventù” per la regia di Marco Tullio Giordana, infine è approdato al piccolo schermo in fiction di grande successo: “L’onore e il rispetto”, “Don Matteo”, “Il peccato e la vergogna”, solo per citarne alcune. Lo scorso anno è stato protagonista indiscusso di “Squadra antimafia 7”, per la regia di Pietro Valsecchi, dove ha interpretato il ruolo di Davide Tempofosco, il nuovo capitano della Duomo. Fino a ieri, invece, è stato uno dei personaggi della fiction Rai “Una pallottola nel cuore 2” al fianco del grande Gigi Proietti.

Nell’intervista che ha concesso al nostro settimanale ha spiegato la differenza sostanziale tra fare teatro e lavorare in tv: «È diverso il tipo di credibilità che stabilisci con il pubblico: a teatro condividi la menzogna perché anche il pubblico sta lì a mentire insieme a te» dichiara «In televisione è tutto diverso: il pubblico sta a casa, spia in un monitor qualcosa che lui non sta vivendo».
Ricorda poi un compianto Paolo Poli, recentemente scomparso, con il quale ha avuto il privilegio di condividere il palcoscenico ancora giovanissimo: «Mi ha insegnato tantissimo, gli devo veramente molto. Mi ha formato, mi ha dato le ossa».
Ai giovani che intendono intraprendere il suo stesso percorso, invece, dice: «Il miglior consiglio? Non chiedere consigli».

Stampa

Italian Media s.r.l. - via del Babuino 107, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza d'uso e usa cookie di terze parti. Proseguendo nella navigazione si presta implicitamente il consenso all’utilizzo di questi strumenti. Si rimanda alla nostra privacy policy per maggiori informazioni e per la possibilità di negare il consenso.